Innovation Place, la ricerca incontra l'impresa

Innovation Place quando il mondo dell’imprenditoria incontra l’università. Una giornata organizzato con Confindustria Marche Piccola Industria e Confindustria Marche Nord allo scopo di far incontrare il mondo della ricerca con il mondo del lavoro per la crescita e l'innovazione.

200 i partecipanti, 120 le aziende e 100 i ricercatori dell’Univpm  che si sono incontrati su tre tavoli di lavoro: “La casa del futuro”, “Le eccellenze del futuro” e “La fabbrica del futuro", coordinati da Cristina Pozzi Amministratore Delegato e co-fondatrice di Impactscool e autrice del libro Guida (fu)turistica per viaggiatori nel tempo, Marco Trombetti CEO e Founder di Translated.com e Founder di Pi School e Barbara Gasperini Giornalista Corriere Innovazione e Startupitalia. Contemporaneamente era aperta la Piazza dell'Innovazione, uno spazio informale per fare networking tra tutti i partecipanti.

Prima di dare il via ai lavori dell’Innovation Place le aziende presenti hanno potuto conoscere le giovani idee imprenditoriali, frutto del percorso del Contamination Lab IV edizione. 46 tra studenti universitari e studenti all’ultimo anno delle superiori hanno prima presentato i loro progetti imprenditoriali ad una giuria composta da incubatori, imprenditori, e altri attori dell’ecosistema regionale e nazionale e poi i sono stati premiati.

Il premio come miglior Pitch (presentazione), offerto da J-Cube srl, è stato assegnato a Scriabin, un algoritmo per trasformare la musica in colore, utile nell’intrattenimento destinato a musicisti e professionisti dello spettacolo. Il premio come miglior Business Idea, offerto da Enactus Italy, è stato assegnato a NephroAid, l’ausilio medico per la cura delle nefrostomie, per patologie renali.

È stato anche lanciato il nuovo bando di selezione per la 5° edizione del Contamination Lab Univpm che ha ormai visto passare tra le sue mura più di 100 studenti dell’Ateneo provenienti da tutti i corsi di laurea, ingegneria, economia, medicina, scienze ed agraria. Negli ultimi anni la contaminazione si è allargata anche al di fuori dell’Ateneo così che studenti provenienti da istituti superiori del territorio hanno potuto vivere il cLab UnivPm.

Enactus è un’organizzazione internazionale senza scopo di lucro, attiva in 36 Paesi, che mette in relazione studenti universitari, mondo accademico e business leaders, attraverso progetti basati sull’imprenditorialità sostenibile. Una community attiva da 40 anni, che coinvolge 1.700 università, con i rispettivi 70.500 studenti impegnati nella realizzazione di oltre 4.900 progetti che generano annualmente un forte impatto su più di 1.950.000 vite. La Mission di Enactus è coinvolgere la futura generazione di leader imprenditoriali, affinché impieghino l'innovazione e i principi del business per migliorare il mondo. Il 1 giugno si disputerà la 2° edizione della Enactus National Competition all’interno della splendida cornice del Festival dell’Economia di Trento, solo un team guadagnerà l’ambito titolo di rappresentante italiano alla prossima Enactus World Cup in Silicon Valley dal 9 all’11 ottobre 2018.